Molino Piantoni e il monococco Shebar


Molino Piantoni è il primo molino in Lombardia a utilizzare il frumento monococco Shebar nella sua già ampia gamma di farine.

Una scelta dettata dalla volontà di offrire un servizio completo e in linea con le richieste dei consumatori che oggi, sempre più spesso, cercano alimenti legati al benessere

Monococco Shebar Molino Piantoni

Il frumento monococco Shebar infatti –  le cui origini risalgono al 10.000 A.C. circa – vanta un alto valore dietetico e salutistico grazie all’alto contenuto di proteine (tra il 15 – 20%) e di composti antiossidanti (vitamina A e vitamina E).
Coltivato in passato principalmente in Turchia e nei Balcani è stato inserito anche tra le produzioni agricole della Pianura Bresciana.

Questo grazie al progetto “Monococco per l’innovazione cerealicola ed alimentare”, alias MonICA. Partito nel 2008 per iniziativa della Regione Lombardia MonICA consiste nello studio delle potenzialità agronomiche, tecnologiche e nutrizionali di cinque varietà di questo cereale.
Grande supporto all’iniziativa è venuto dalla Provincia di Brescia, tra i territori in cui è stato piantato lo Shebar – in particolare a Cigole -. Obiettivo del progetto era lo sviluppo di una filiera lombarda di trasformazione del frumento monococco per l’ottenimento di alimenti (pane, prodotti da forno e pasta) con alto valore nutrizionale.

Molino Piantoni ha partecipato all’iniziativa instaurando un’attiva collaborazione con Riccardo Geminati, ricercatore della fondazione Pianura Bresciana, che ha realizzato parte delle sperimentazioni.
Forte della sua lunga tradizione e professionalità si è guadagnata il marchio ufficiale Shebar. Un riconoscimento importante per il Molino di Chiari che testimonia il grande impegno e la continua volontà di miglioramento.
A breve verranno lanciate le farine miscelate con questo frumento, un pack del tutto rinnovato per un prodotto che diventerà sempre più protagonista delle dispense degli italiani.