Pasta fresca con Farina Celtica


Pasta fresca con Farina Celtica ® a base di monococco Shebar®

Ingredienti per 3/4 persone:

500 g di Farina Celtica ® a base di monococco Shebar®

300 ml di acqua

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

3 g di sale

Procedimento

Formate un piccolo mucchio di farina e aggiungete un pizzico di sale, l’olio e l’acqua tiepida.

Impastate energicamente fino a ottenere un impasto omogeneo e liscio.

Avvolgete con carta velina da alimenti e riponete in frigo per circa mezz’ora.

Togliete l’impasto dal frigo, privandolo dell’involucro e tagliatelo a fette di circa 2 cm l’una.

Se utilizzate la macchina vi consigliamo di tagliate dei pezzi di pasta e passateli attraverso i rulli, dopo avere impostato la distanza sul numero massimo. Ripetere l’operazione 2-3 volte, ripiegando ogni volta la sfoglia su se stessa. Quando è bene amalgamata passatela più volte tra i rulli della macchina riducendone di volta in volta lo spessore finché non è di 2-3 mm in base anche alla tradizione locale.

La sfoglia può essere tirata a uno spessore di circa 2 mm per fare le farfalle oppure 1 mm per fare le tagliatelle.

Ottenuto lo spessore desiderato, la sfoglia è pronta per essere tagliata.

Per le farfalle, tagliate la pasta in quadrati uguali utilizzando un taglia pasta apposito o più semplicemente un coltello affilato. Schiacciate quindi delicatamente i quadrati nella parte centrale per ricavarne le farfalle.

Per le tagliatelle la procedura è ancor più semplice poiché sarà sufficiente passare l’impasto nell’apposito taglia pasta.

Per le tagliatelle fatte a mano infarinate e arrotolate la sfoglia su se stessa e con un coltello tagliate tante strisce della larghezza di circa 6 mm. I piccoli rotoli che ne risulteranno saranno a questo punto da sbrogliare, fatelo con l’aiuto di un poco di farina aprendoli con le mani, successivamente lasciate a riposare tutto per circa mezz’ora.

Se volete conservare la pasta basta stenderla in una teglia di alluminio, sigillare con la pellicola e trasferirla in freezer. Al momento dell’utilizzo è sufficiente immergere la pasta direttamente in acqua bollente senza scongelarla.